Soluzione per la programmazione degli appuntamenti per le vaccinazioni in una grande città degli Stati Uniti

Man mano che le campagne sulle vaccinazioni di massa anti COVID-19 procedono in tutto il mondo, i comuni e le aziende sanitarie devono gestire non solo i vaccini e le vaccinazioni, ma anche le persone che li somministrano e li ricevono, il tutto mantenendo il distanziamento sociale.

Recentemente, una grande città degli Stati Uniti ha ingaggiato Qmatic per aprire il suo primo centro di vaccinazioni anti COVID di massa, pronto a coinvolgere 75.000 persone al mese in una sola sede.
Per evitare assembramenti e lunghi tempi di attesa, le vaccinazioni vengono effettuate solo su appuntamento. La città era determinata a semplificare la prenotazione di un appuntamento online o per telefono e Qmatic ha dimostrato di essere esattamente ciò di cui aveva bisogno.

La prima cosa che un cittadino fa per mettersi in coda per una vaccinazione è registrarsi, e in sole cinque ore del primo giorno sono state effettuate 120.000 registrazioni. Si tratta in media di 400 registrazioni al minuto. Il passaggio successivo è la prenotazione stessa e i posti per le vaccinazioni della prima settimana sono stati riempiti entro due ore.

All’arrivo, i visitatori effettuano il check-in con un codice QR tramite l’applicazione Concierge di Qmatic, in modo tale che il personale medico sia informato dei no-show e della situazione generale della coda. Questo consente di evitare che i vaccini finiscano nei rifiuti una volta estratti dai congelatori. Dopo la vaccinazione, i pazienti devono restare in osservazione per quindici minuti e nel frattempo hanno l’opportunità di prenotare la seconda dose. Questo fa sì che nessuno perda la seconda dose, ma anche che tutti rimangano per il tempo consigliato.

I funzionari prevedono di essere in grado di fornire fino a 10.000 vaccini al giorno quando il sito sarà completamente ottimizzato e sarà disponibile un numero adeguato di vaccini.

Scoprite di più sulle nostre soluzioni per la gestione delle code per le vaccinazioni cliccando qui